Top 10 destinazioni di viaggio alternative

La nostra classifica sulle Top 10 destinazioni di viaggio alternative

Stufo delle solite mete? Abbiamo preparato la Top 10 delle destinazioni insolite tutte da scoprire e ricche di quella genuinità unica e rara non facile da trovare.

Per te che hai voglia di un viaggio fuori dal comune ecco qui la lista dei nostri 10 #traveldreams futuri con un fattore comune… sono luoghi lontani dalle rotte del turismo di massa che richiedono spirito di adattamento e voglia di avventura.

1. Top 10 destinazioni di viaggio alternative: Bangladesh

Probabilmente in pochi pensano a questa destinazione “oscurata” dalla più conosciuta India… Ma sono sicura che nel giro di qualche anno diventerà molto più conosciuta e visitata!

Ci si può perdere nella foresta di mangrovie più grande al mondo, camminare nelle vie strette del centro di Dhaka per arrivare lungo il fiume e rimanere con il naso all’insù ad osservare volare nel cielo i loro famosi aquiloni.
Templi buddisti, induisti e moschee rendono questo un paese spirituale legato ad antiche tradizioni e celebrazioni che trasmettono una realtà senza tempo.

Perché non organizzare un viaggio proprio per vedere una delle più grandi feste buddiste?

La Shubho Probarona Purnima segna la fine del periodo lungo ben 3 mesi di isolamento e redenzione dei monaci nei loro monasteri. I monaci lasciano alzare nel cielo delle grandi lanterne di carta colorata proprio per illuminare la notte e rimarcare la fine di questo periodo.
E quale è il messaggio dell’Azienda di Promozione Turistica di questo Stato?

“Venite in Bangladesh prima dei turisti”

Tra qualche anno non dire che noi non ti abbiamo avvisato! 🙂

Raising Hopes

Man on fire

Un grazie a Ayon Ahmed per le bellissime fotografie scattate durante la festa buddhista Shubho Probarona Purnima.

2. Top 10 destinazioni di viaggio alternative:Georgia

Ma questo stato dove si trova?

È un paese di confine, che segna la linea di demarcazione tra Asia ed Europa, incastonato tra Russia, Turchia, Armenia, il Mar Nero e l’Azerbaijan.

Natura selvaggia per gli amanti di lunghe passeggiate, anche impegnative in montagna, dove godere di molteplici meraviglie dalle chiese antiche, siti archeologici fino a paesaggi incontaminati.

E’ possibile dalla Chiesa della Trinità di Gergeti, che si trova a 2170 metri, spingersi fino ad uno dei ghiacciai più alti del Caucaso, il Mt Kazbegia che si trova a 5047 metri.

Perché non preparare lo zaino e iniziare a percorrere qui parte del cammino della Via della Seta lungo le orme delle antiche carovane?

Per ulteriori informazioni e per iniziare ad organizzare la prossima avventura in queste terre incontaminate lascio il link a visitgeorgia.it

www.visitgeorgia.it
www.visitgeorgia.it

3. Top 10 destinazioni di viaggio alternative: Buthan

Questa destinazione, al tempo stesso misteriosa e incontaminata, è rimasta isolata per una scelta del governo stesso di chiusura verso il resto del mondo.

In questo momento è possibile visitare queste zone ma seguendo regole ferree di accesso e ogni turista deve appoggiarsi ad una agenzia viaggi o tour organizzato. Inoltre, è previsto un pagamento di una specie di tassa giornaliera (circa 230 dollari) che però comprende tutti i servizi di accoglienza durante la permanenza ad esclusione delle bevande. In questo modo una percentuale dell’importo finisce direttamente allo stato, che la investe in opere e servizi per la popolazione.

Sicuramente non è un viaggio economico, da poter fare in autonomia, ma nonostante questo credo che la genuinità delle persone e l’unicità dei luoghi, con i templi e monasteri incastonati tra le montagne rendano questa destinazione imperdibile.

Il Re del Buthan considera la felicità un fattore davvero importante, analizzata e calcolata come il “Gross National Happiness” – Felicità Nazionale Lorda perseverando nell’ottenere una crescita legata alla felicità e ad una vita positiva piuttosto che alla ricerca di un mero arricchimento economico.

Su youtube si trova un simpatico video che rivisita la canzone Happy di Pharrell Williams in Buthan

4. Top 10 destinazioni di viaggio alternative: Cina

La Cina non ci ha mai particolarmente affascinati, ma in questo ultimo periodo stiamo prendendo in considerazione l’idea di immergerci nella realtà di questo paese.
L’estate scorsa l’incontro con un ragazzo sulla slow boat lungo il Mekong ci ha fatto osservare in modo diverso questo paese, raccontato con gli occhi quasi lucidi da Cijun, fiero di essere cittadino cinese.

La nostra idea di viaggio in queste zone, grazie alla nostra amica e consigliere di viaggio ufficiale, Linda, è di partire da Hong Kong e risalire in treno la Cina Sud Occidentale fino al confine con il Tibet. Vogliamo dedicare tempo al percorso di viaggio, assaporare le culture diverse seguendo il percorso del treno che si snoda tra etnie e popolazioni molto diverse tra loro, che vivono in queste zone.

La regione del Sichuan, soprannominata la provincia dai 1000 fiumi per la presenza di tantissimi corsi d’acqua, colpisce per la sua natura incontaminata, la presenza di templi e anche perché è la culla del Taoismo, qui è nato e poi si è diffuso. Inoltre, se si è fortunati si possono vedere i Panda immersi nella natura liberi.

La zona dello Yunnan è un vero tesoro di meraviglie naturali, etnie diverse e realtà uniche. Che voglia di perdersi all’interno della Foresta di Pietra e magari scoprire un mondo fatato all’interno di questo parco. Da non perdere le città di Kunming e Dali per poi avvicinarsi al confine con il Tibet e magari riuscire ad avere un piccolo assaggio di questa realtà vicina.

Yunnan – Cina

 

5. Top 10 destinazioni di viaggio alternative: Iran

Nell’immaginazione più comune non si pensa all’Iran come ad una destinazione turistica. Purtroppo la storia di questo paese non è stata d’aiuto allo sviluppo del turismo, isolando una destinazione al mondo dei viaggiatori. Da circa un paio d’anni sta vivendo una lenta apertura verso l’esterno, promuovendo le bellezze e i tesori al suo interno.

Imperdibile la città di Persepoli, protetta dall’Unesco dal 1979, dove si può passeggiare tra le rovine di uno dei siti archeologici meglio conservati al mondo.

Basta lasciarsi trasportare in questo mondo così diverso, che ha vissuto in passato tante vite, dove è possibile ammirare moschee e palazzi imperiali che con le loro decorazioni, curate nei minimi dettagli, ci portano indietro nel tempo in un mondo fatto di Re e Regine.

Sicuramente questa meta richiede un grande spirito di adattamento e alcune accortezze, per ora conviene appoggiarsi ad una guida del posto, è vietato bere alcolici nei locali e le donne devono indossare i vestiti tipici del luogo.

Iran
Iran

 

6. Top 10 destinazioni di viaggio alternative: Etiopia

Abbiamo voluto aggiungere un paese africano, che ci attrae inesorabilmente per i paesaggi diversi dallo stereotipo che si ha di questo continente e siamo sicuri possa stupire i viaggiatori più esigenti.

La capitale dell’Etiopia è Lalibela, soprannominata “la Petra dell’Africa”, luogo religioso tra i più antichi e grandi del continente africano.

Qui si trovano 11 chiese medievali scavate nella roccia, con i loro tetti a livello del suolo devono essere una meraviglia che lascia stupiti proprio perché non si capisce come sia stato possibile costruirla.

Il santuario è  meta di numerosi pellegrinaggi e ci chiediamo quale emozione susciti il camminare tra i passaggi e le gallerie fiocamente illuminate, magari incrociando nel percorso i sacerdoti che ancora abitano questo luogo.

Il viaggio potrebbe proseguire nella zona sud del paese, nella Valle dell’Omo, zona ricca  non solo di cultura, ma anche di natura ed etnie che vivono seguendo da secoli gli antichi rituali del loro popolo. E magari diventare i fortunati testimoni di rituali, come il salto del Toro, che segna il passaggio dei giovani uomini all’età adulta.

L’incontro con queste popolazioni, come ci è accaduto in Namibia, cambia la prospettiva del viaggiatore, facendo nascere dubbi e interrogativi di vita a cui purtroppo non è mai facile dare la risposta giusta.

7. Top 10 destinazioni di viaggio alternative: Albania

Da qualche mese il pensiero di questa destinazione ci solletica e pensiamo che la visita, magari di qualche giorno o per un weekend lungo potrebbe essere proprio una piacevole sorpresa. Eh si, sappiamo che nello stereotipo comune non si pensa all’Albania per le proprie vacanze. In realtà su vari siti e blog abbiamo scoperto che questo paese ha molto da offrire e soprattutto quella genuinità che in mete più conosciute è ormai sparita.

Nella capitale è d’obbligo una visita alla Et`hem Bey Mosque, dove bisogna entrare scalzi, definita dai viaggiatori una piccola ma suggestiva moschea, sopravvissuta integra all’occupazione fascista e successivamente al comunismo.

Un pochino fuori dalla capitale, nel borgo medievale di Kruja, si trova Skenderbeg Castle, dove è possibile accedere e visitare il museo all’interno con raccolte di reperti storici e testimonianze della storia di questo paese.

Salire sul Monte Dajti può regalare una prospettiva diversa della città, con un viaggio in teleferica di 15 minuti si arriva in montagna, da dove ammirare il paesaggio sottostante!

Per chi ha tempo e voglia di relax è possibile trascorrere alcune giornate sulle coste dell’Albania e godere del sole nella più affollata spiaggia di Saranda, cittadina a ridosso del mare oppure spostarsi un poco più a sud fino alla spiaggia di Ksamil, da dove si possono raggiungere delle piccole isolette poco distanti, anche a nuoto durante la bassa marea.

Ecco una descrizione di qualche anno fa di questo paese scritta da Lonely Planet, che la ha inserita al primo posto tra le mete Top Ten del 2011 «Dimenticate le foto che avete visto dell’Albania: cannoni e aerei abbandonati in bilico su antichi villaggi e bunker disseminati lungo la strada per Tirana. Tutto questo fa parte del passato. Sì, perché le città, le spiagge e il paesaggio che si incontrano lungo la costa e verso l’interno sono tra i più accoglienti e suggestivi d’Europa».

Albania

 

8. Top 10 destinazioni di viaggio alternative: Serbia

Questo paese può essere la meta perfetta per un weekend lungo oppure diventare la destinazione di un viaggio più articolato, scoprendo di giorno in giorno piccoli tesori. Superato il periodo grigio della guerra, da qualche anno sta vivendo una vera rinascita culturale, diventando una meta appetibile per i viaggiatori.

Nella capitale Belgrado da non perdere è il quartiere ungherese chiamato Zemun, da dove è possibile navigare sul Danubio godendosi la vista da una prospettiva diversa dal solito

Se ci si trova in questa città durante la primavera o l’estate una visita all’isola di Ada Ciganlija sul fiume Sava può davvero valere la pena! Dista circa 4 km dalla città e al suo interno si trova un lago artificiale balneabile. Qui è possibile fare passeggiate o altre attività sportive all’aria aperta.

Dal 1996 è stata installata al centro del lago la fontana simbolo della città, in funzione sia d’estate che d’inverno, che può raggiungere i 140 metri di altezza e di notte si illumina creando vivaci giochi di luce. Questa zona è ricca di locali, bar e ristoranti dove potersi fermare per un pausa e assaporare la cucina locale.

Per conoscere la storia del luogo si può visitare il Mausoleo di Tito, chiamato anche la Casa dei Fiori per via del parco dove si trova e della moltitudine di fiori che vengono deposti vicino alla sua tomba.

Uscendo dalla città, è possibile conoscere il paese sotto altri punti di vista, visitando i numerosi monasteri ortodossi-serbi che rappresentano la culle dell’Arte delle icone del mondo slavo. Da non perdere è il monastero chiamato Hilandar, che si trova sul Monte Athos ed è stato costruito nel 1198 dal principe serbo Stefan Nemanja e da suo figlio, il monaco Rastko Nemanjić.

Il viaggio su rotaia ci affascina inesorabilmente e anche qui abbiamo trovato la possibilità di scoprire queste zone lungo l’Otto di Sargan o Sarganska Osmica, un tratto di ferrovia a scartamento ridotto che un tempo collegava Belgrado a Sarajevo. Questa ferrovia storica è stata restaurata ed ora è possibile viaggiare su un vecchio treno a vapore per un tratto di circa 15,5 km, tra i villaggi di Mokra Gora e Kremna attraverso ponti, gallerie e paesaggi spettacolari.

serbia
Serbia

9. Top 10 destinazioni di viaggio alternative: Montenegro

Per te che sei amante della natura il Montenegro è sicuramente la meta perfetta!

Da non perdere il Parco Nazionale del Lago di Scutari, le immagini che si trovano sul web lasciano davvero senza parole. Come riportato dall’Ente Nazionale del Turismo di questo stato, il parco ospita circa 280 specie di volatili e il suo simbolo è una specie particolare di pellicano riccio.

Sai che qui puoi vedere il fiordo più meridionale d’Europa? Si chiama le Bocche di Càttaro o in montenegrino Boka. E’ qui che le montagne hanno lasciato spazio al mare che penetra all’interno creando un’insenatura particolare.

Da non perdere il Monastero di Ostrog che significa luogo fortificato, proprio per la sua posizione incastonata tra le rocce e per i più avventurosi un giro tra le ripide del fiume Tara, la lacrima d’Europa, che ha formato il Canyon più grande d’Europa!

Se hai bisogno di ulteriori informazioni ti consigliamo una visita al sito ufficiale dell’Organizzazione Nazionale del Turismo del Montenegro da dove abbiamo preso spunto per questa parte dell’articolo.

Parco Nazionale del Lago di Scutari
www.montenegro.travel/it

10. Top 10 destinazioni di viaggio alternative: Isole Faroe

Un luogo lontano, unico ed incontaminato.

Queste isole sono una contea autonoma del regno della Danimarca e si trovano nel nord dell’Oceano Atlantico tra Scozia, Norvegia e Islanda.

Sono 18 piccole isolette immerse nell’Oceano Atlantico settentrionale, qui è la natura che regna incontrastata e l’uomo occupa solamente una piccola parte di questo territorio, in totale simbiosi con questi luoghi incantati.

Girando via terra si possono visitare piccoli paesini, con i loro abitanti che purtroppo sono sempre meno, le persone preferiscono andare a vivere in cittadine più grandi, dove vi sono attività e non si rischia di rimanere totalmente isolati per colpa del mal tempo.

In questi luoghi si entra in totale contatto con la natura, sia via terra camminando alla ricerca di laghi e paesaggi naturali oppure salendo su delle barche per osservare le alte scogliere a strapiombo sul mare, abitate dal Puffin, la famosa pulcinella di mare che vive in queste zone.

Per ulteriori informazioni visita il sito ufficiale VisitDenmark

Cosa pensi di queste mete? Se hai in mente altre destinazioni particolari ed alternative dai scrivici nei commenti!!

  • author's avatar

    By: Laura e Lorenzo

    Eccoci! Una bancaria creativa con un’innata voglia di scrivere e viaggiare. Un insegnante della scuola superiore alla ricerca dell’inquadratura perfetta con la sua reflex. Innamorati del mondo, cerchiamo sempre di trovare quel posticino, poco conosciuto, che rende il viaggio ancora più autentico ed inusuale!

  • author's avatar

Fai viaggiare il nostro racconto..

E tu cosa ne pensi?

2 thoughts on “Top 10 destinazioni di viaggio alternative

  1. Michela ha detto:

    Quante belle ispirazioni di viaggio!! Io ammetto che nell’ultimo periodo sto facendo un pensiero sui Balcani….spero di aver occasione presto!!

  2. Laura e Lorenzo ha detto:

    Ciao Michela! Anche noi per questa estate stiamo pensando proprio ai Balcani, ci affascinano tanto! Purtroppo ancora nulla di sicuro, se invece tu riesci ad organizzare avvisaci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *