In viaggio verso Sapa

In una giornata di piena tempesta siamo arrivati ad Hanoi. Abbiamo deciso di dedicare un pochino più di tempo ad Huè e partire per la capitale in aereo. Sembra strano ma il biglietto del treno sarebbe stato più caro ed avremmo dovuto affrontare un viaggio molto lungo, di circa 10 ore per arrivare a destinazione.

Hanoi è una città che va assaporata lentamente, osservata e vissuta, attraverso tutti quegli attimi di vita quotidiana che per chi vive in questa città è ormai abituale routine.

La maggior parte della vita si svolge al piano terra, dove spesso si incontrano negozi ed abitazioni insieme. Qui è del tutto normale intravedere tutta la famiglia davanti alla televisione oppure signore impegnate nelle faccende domestiche sempre a piano strada.

Hanoi vita sul binario
Hanoi – vita lungo i binari del treno

Quando siamo arrivati ad Hanoi siamo stati accolti da una tempesta straordinaria, parlando con alcune persone del luogo, ci hanno detto che si trattava di una pioggia, costante ed intensa, del tutto inusuale per il periodo. Abbiamo dovuto rivedere il nostro programma, inutile andare a vedere la baia di Ha Long se non è possibile salire sulla barca e nemmeno andare a Sapà a camminare tra le risaie.

Dopo un paio di giorni trascorsi nella capitale ed una mezza idea di scappare dal paese, abbiamo deciso di osservare nel dettaglio le previsioni meteorologiche e da qui capire se era il caso di muoversi verso una direzione oppure andare da un’altra parte.

Abbiamo scomposto tutto il programma di viaggio e cercato di riformulare un percorso in grado di toccare le zone con meno probabilità di pioggia. Alla fine abbiamo deciso di prenotare il treno notturno per raggiungere Sapa.

treno per sapa binario
Treno in partenza. Destinazione Sapà

Questa destinazione può essere considerata “la meta” del viaggio, quel luogo che quando pensi al Vietnam immagini subito le bellissime terrazze coltivate con il riso, paesaggi da togliere il fiato in luoghi ameni ed in mezzo alla natura.

treno per sapa
Cuccetta del treno per Sapa

La prenotazione del treno non è stata per nulla facile, non volevamo appoggiarci alle agenzie disseminate per la città e siamo andati in stazione. Qui la comunicazione con chi si occupa della biglietteria non è stata facile, soprattutto capire quale tipo di cabina e letto ci proponevano.

Il viaggio in treno da Hanoi a Sapa dura circa 10 ore e si può scegliere di trascorrere il viaggio su dei “comodi” sedili in legno, oppure in cuccetta. Ovviamente ci sono diversi tipi di cuccette, da quelle definite hard con un materasso sottile a quelle soft con un materasso un pochino più morbido ed alto.

Abbiamo prenotato la nostra cuccetta in uno scompartimento per 4 persone presso un ufficio della stazione e circa una mezz’ora prima della partenza, alle 21.30 siamo arrivati al nostro binario.

L’avventura stava proprio per iniziare! Una nottata in treno per raggiungere Sapà da dove partire alla scoperta di risaie, natura e minoranze etniche.

Ammettiamo di non aver dormito molto, il rumore è decisamente forte e spesso ci sono scossoni che ti fanno rimanere sveglio. Guardare fuori dal finestrino lascia un alone di mistero, si intravedono paesaggi diversi dal solito ma essendo notte non si possono delineare in modo preciso.

Coc Ly acquisto maiale
Mercato di Coc Ly

Verso le 5 del mattino arriviamo a destinazione nella città di Lao Cai, da dove partono tantissimi pulmini che portano a Sapà. Il nostro programma, delineato giusto il giorno prima della partenza in treno grazie ad Emma e Phoung di Asiatica Travel, prevede di raggiungere il mercato di Coc Ly, che si trova a circa 70 km da Lao Cai, nella direzione opposta rispetto a Sapà.

Inizialmente ci era stato consigliato di prendere un autobus locale, che si ferma a circa 5 km dal mercato e da qui si deve chiedere un passaggio a persone del luogo in motorino. L’unico problema è che al ritorno, sapendo di dover necessariamente riaccompagnarti, i così detti “driver” tendono a chiedere cifre molto più alte.

Essendo il tempo poco stabile, abbiamo preferito non rischiare di trovarci in moto sotto l’acqua e quindi di contrattare un buon prezzo con un tassista che ci ha accompagnati, ha aspettato circa un paio d’ore e poi ci ha riportati alla cittadina di Lao Cai.

 

Se non siete mai stati in un mercato in Asia o in Africa avvisiamo che si può rimanere un po’ toccati. Non tanto per la zona dedicata alla vendita di vestiti o cose per la casa, ma piuttosto per quella dedicata agli animali.

 

Coc Ly ragazzo dei cavalli
Coc Ly mercato del bestiame

 

I vari animali, dai maiali alle capre o gli uccellini, vengono trattati come mera merce di scambio, fatti visionare, magari tenendoli dalle gambe e poi una volta concluso l’affare vengono chiusi in sacchi di iuta per tenerli buoni e tranquilli.

Ci ha particolarmente colpito il momento di acquisto degli uccellini, vengono esposte le gabbiette e tantissimi uomini si fermano a fissarli e ad aspettare che inizino a cantare per capire quale sia il migliore.

 

Coc Ly contrattazione uccelli
Mercato di Coc Ly – la scelta degli uccelli

In tutto questo si rimane spettatori esterni di un momento che qui fa parte della vita quotidiana ma che per noi sembra davvero legato ad una realtà passata, magari dei nostri nonni.

In questo mercato non ci siamo fatti scappare la possibilità di acquistare qualche ricordino da portare a casa, siamo nel territorio delle minoranze etniche, dove vengono create a mano borse, tovaglie e stendardi, tutti sempre ricamati e dai colori tipici di queste realtà.

Le persone che vivono questi luoghi hanno dei tratti somatici diversi dai vietnamiti che si possono incontrare ad Hanoi e questo rende il viaggio ancora più affascinante.

 

Sono persone che vivono nelle montagne accontentandosi di ciò che hanno a disposizione e come spesso capita quando si viaggia in zone povere, sono sempre felici con il sorriso sulle labbra.

 

Coc Ly ragazza con bambino
Mercato di Coc Ly

 

E voi? Siete mai stati nelle zone di Sapa? Vi è piaciuto visitare il mercato? Scrivetecelo nei commenti!

Informazioni utili

Il mercato a Coc Ly si tiene tutti i martedì mattina. Pur non essendo molto frequentato da turisti, il nostro consiglio è di arrivare presto, verso le 8.30 e rimanere un paio d’ore fino all’arrivo degli altri visitatori.

La cittadina di Lao Cai si trova vicinissima alla Cina. Se avete tempo passate davanti al confine, vi sembrerà di essere in bilico tra due realtà diverse, ma per certi aspetti simili. L’influenza cinese si può vedere nella religione e anche nei rimedi medici naturali utilizzati da alcune etnie di questa zona del Vietnam. Meglio non menzionare la cosa, si respira un profondo patriottismo nelle etnie di questa zona che ci tengono a differenziarsi dal paese al di là del confine.

 

confine con la Cina
Lao Cai – confine con la Cina

 

  • author's avatar

    By: Laura e Lorenzo

    Eccoci! Una bancaria creativa con un’innata voglia di scrivere e viaggiare. Un insegnante della scuola superiore alla ricerca dell’inquadratura perfetta con la sua reflex. Innamorati del mondo, cerchiamo sempre di trovare quel posticino, poco conosciuto, che rende il viaggio ancora più autentico ed inusuale!

  • author's avatar

Fai viaggiare il nostro racconto..

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *