La vita a Luang Prabang, cosa mangiare e dove dormire

Quello che più ci ha colpito della vita a Luang Prabang è la calma e la tranquillità delle persone che vivono in questa cittadina.

Quando si entra nei negozi, i venditori non sono insistenti, ma al contrario a volte sembra non badino molto alle persone presenti in negozio. Probabilmente il turismo di massa non è ancora entrato prepotentemente nella vita di queste persone e sono più autentiche.

Queste considerazioni personali, nascono dai momenti e attimi vissuti durante il viaggio e ovviamente sono superficiali, purtroppo non potendo fermarci più a lungo abbiamo una visione parziale, data da ciò che abbiamo vissuto.

Luang Prabang viale principale

Oggi siamo dovuti entrare in una banca locale per cambiare della valuta e nonostante il nostro parlare ad alta voce la guardia giurata seduta all’esterno non si è minimamente accorta di nulla, ha contiuato a dormire sulla sedia come se fosse del tutto normale.

Cosa si mangia a Luang Prabang?

Appena arriviamo in questa città veniamo accolti da una pioggia torrenziale, ma va tutto bene, stiamo viaggiando nel mese di luglio, periodo delle piogge. E’ normale incontrare questi temporali, decisamente forti, ma di breve durata. La natura, grazie proprio all’acqua, risplende come non mai, con un verde brillante a cui non siamo proprio abituati.

Attraversiamo un vero e proprio labirinto di Pagode, piccole vie e costeggiamo muretti per arrivare al Lao Lao Garden, un locale che ci hanno consigliato.

Il locale è meravigliosamente incastonato alle pendici della collina Phu Si che domina la città, con i tavoli immersi nel rigoglioso giardino e coperti da vari gazebo. Nonostante la pioggia riusciamo a mangiare fuori e l’atmosfera è particolarissima.

Sbirciando gli altri tavoli, abbiamo subito adocchiato, un super piatto di nome sin daat, che consiste in un vero e proprio banchetto dove il cibo viene cotto su una pentola particolare posta al centro del tavolo. Carne ma non solo, anche verdure di vario tipo e i buonissimi noodle, vengono cucinati su una pentola posta in un braciere in mezzo ai commensali. Piano piano si aggiunge il brodo ai lati che lentamente cuoce a puntino le verdure con l’uovo e gli “spaghettini orientali” mentre nella parte centrale la carne inizia a rosolarsi.

Se passate da questa incantevole cittadina una sosta al Lao Lao Garden è consigliata, per assaggiare questo piatto davvero ottimo e diverso dal solito.

Dove dormire a Luang Prabang

A Luang Prabang abbiamo dormito nella Guesthouse Mamee, si trova molto vicina al percorso della Processione delle Elemosine  e ha un ottimo rapporto qualità/prezzo. Le stanze sono davvero enormi e pulite. Ci è piaciuta molto e ci sentiamo di consigliarla.

In generale, la vita a Luang Prabang ci è sembrata riflessiva, calma e tranquilla. Probabilmente è influenza dalla presenza di tanti monaci, che con la loro filosofia e stile di vita regalano un’atmosfera perfetta per rilassarsi e meditare.

E voi cosa pensate della vita a Luang Prabang? Come avete trovato questa cittadina?

Noi ammettiamo che ce ne siamo proprio innamorati.

 

 

 

  • author's avatar

    By: Laura e Lorenzo

    Eccoci! Una bancaria creativa con un’innata voglia di scrivere e viaggiare. Un insegnante della scuola superiore alla ricerca dell’inquadratura perfetta con la sua reflex. Innamorati del mondo, cerchiamo sempre di trovare quel posticino, poco conosciuto, che rende il viaggio ancora più autentico ed inusuale!

  • author's avatar

Fai viaggiare il nostro racconto..

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *