Il viaggio … Zaino in spalla!

C’è chi sogna una vacanza per rilassarsi, per divertirsi e ballare fino a tardi risvegliarsi al mattino, sempre tardi, e ritrovarsi su un lettino a prendere il sole… Mmmh noi preferiamo partire e scoprire il mondo.

Quest’anno la meta è stata decisa velocemente .. A S I A !

Si lo so.. Luglio non è il periodo giusto, ci sono i monsoni, pioverà tutto il tempo.. È lo stesso, ormai la destinazione si è insediata nelle nostre menti e non si può partire per altri luoghi

Quindi sfidiamo il meteo e via armati di poncho e copri zaino si parte.
Ah dimenticavo, il nostro “giretto” partirà da Bangkok per attraversare il Laos e la Cambogia su autobus, slow boat e mezzi locali che incontreremo via via lungo la strada.

Questo è il primo articolo che inaugura questo spazio dedicato alla nostra passione: viaggiare. Speriamo di appassionare i nostri lettori e magari fare nascere la voglia di mettersi lo zaino in spalla e partire per una delle nostre destinazioni.

Il viaggio tra Laos, Cambogia e un pizzico di Thailandia

Viaggiare senza mai prendere un aereo sarebbe stata un’esperienza unica, imitando Tiziano Terzani che nel 1993 non si è mai alzato in volo, ma purtroppo il tempo a nostra disposizione non era abbastanza.

Per i voli interni ci siamo affidati alla Compagnia Low Cost asiatica per eccellenza, Air Asia e ci siamo trovati benissimo. Ovviamente, non erano compresi pasti o snack, ma devo dire che il volo è passato in un attimo e il rapporto qualità/prezzo davvero conveniente

Una meta che ci ha da sempre incuriosito è il Laos, di certo una destinazione poco conosciuta soprattutto in Italia, ma che ci ha riservato davvero non poche sorprese e siamo tornati a casa con un bagaglio di emozioni e ricordi difficili da dimenticare

Per vivere questo paese e così cogliere al meglio la cultura e l’essenza di questo stato abbiamo deciso di attraversarlo nel modo più lento possibile, per assaporare ogni attimo ed istante di vita quotidiana, viaggiando su una slow boat..

Racconti e emozioni del Laos che ci ha lasciati senza parole, ancora poco visitato, è una meta genuina, da scoprire con tranquillità.

La Cambogia, decisamente abituata al turismo, ci ha accolto proponendoci una scheda sim per poter navigare senza limiti al costo di pochi dollari, senza dover costringere il viaggiatore a cercare un collegamento Wifi, che tra le altre cose si trova ovunque in qualsiasi bar o ristorante

Ci siamo persi tra i Templi di Angkor, rincorrendoci con le guardi locali oltre l’orario di chiusura e abbiamo avuto l’opportunità di respirare la natura intorno a noi, assaporando i profumi e ascoltando le musiche di tutti gli animali che verso il tramonto iniziano il loro personale ed esclusivo concerto

Phnom Penh, decisamente caotica, ti accoglie a braccia aperte, lasciandoti sedere per terra in Piazza per assaporare il vero modo di vivere locale, chiacchierare a gambe incrociate e intanto assaporare qualche gustoso piatto a base di riso

L’isola di Koh Rong è la nostra destinazione finale dove purtroppo il tempo non è stato dalla nostra parte. Rimaniamo una notte soltanto ma ci è bastata per rimanere colpiti dalla quotidianità della vita di un piccolo paese di pescatori, dove il tempo sembra scorrere lentamente e ci si sente davvero distanti dalla vita reale.

Viaggio Zaino in Spalla

  • author's avatar

    By: Laura e Lorenzo

    Eccoci! Una bancaria creativa con un’innata voglia di scrivere e viaggiare. Un insegnante della scuola superiore alla ricerca dell’inquadratura perfetta con la sua reflex. Innamorati del mondo, cerchiamo sempre di trovare quel posticino, poco conosciuto, che rende il viaggio ancora più autentico ed inusuale!

  • author's avatar

Fai viaggiare il nostro racconto..

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *