Hoi An la città delle lanterne

Hoi An – la città che ti prende il cuore in Vietnam

La cittadina di Hoi An ti prende il cuore. Sia di giorno, con i suoi templi e le vie piccoline da scoprire senza una meta precisa, che la sera quando si illumina grazie alle lanterne appese lungo le strade, nei negozi oppure lasciate scivolare lentamente sul fiume.

Hoi An river
Hoi An vista sul fiume Thu Bon

Questa città è Patrimonio Mondiale dell’Unesco e al suo interno si possono visitare templi e case storiche. Varcando l’ingresso oltre ad un passo indietro nel tempo, si ha l’impressione di aver superato il confine con un altro stato, la Cina. Questa zona del Vietnam ha infatti subito una forte influenza cinese, perché in passato è stata occupata da questo popolo che qui intravedeva un importante centro per lo scambio e il commercio di prodotti. Inoltre, un quartiere era abitato da Giapponesi e ne rimane come testimonianza il Ponte Coperto Giapponese che collegava i due quartieri della città. Questo ponte è l’unico al mondo ad essere coperto e a contenere al suo interno una Pagoda Buddista.

Hoi An ponte giapponese di notte
Ponte Coperto Giapponese

Hoi An – rinomata anche per i tessuti e i vestiti

Ma questo luogo riserva altre particolari sorprese, perché tra il 1500 e il 1600, vista la sua posizione strategica, divenne meta ambita anche per olandesi e indiani che si trasferirono in questa zona. Ci sono tantissime influenze nell’arte e nel modo di vivere di Hoi An che la rendono unica rispetto al resto del Vietnam.

 

Se riuscite a dedicare un giorno allo svago, Hoi An è il posto giusto per lo shopping. Rinomata per le stoffe (soprattutto la seta) e i vestiti, basta fare due passi in centro oppure entrare nel mercato coperto, per trovare chi, per una cifra irrisoria, vi confezionerà su misura un abito scelto da fornitissimi cataloghi. Siete avvisati, quando si oltrepassa l’ingresso di questi luoghi il tempo perde forma e rischiate di trascorrere pomeriggi interi a scegliere il capo più adatto a voi!

Hoi An casa privata
In giro nei dintorni di Hoi An

Perdersi nelle campagne di Hoi An in Vietnam

Il nostro consiglio per vivere l’atmosfera di Hoi An? Noleggiate uno scooter, senza dimenticarvi di contrattare il prezzo, e dedicate una giornata alla scoperta della campagna circostante. Se seguirete le montagne vi avvicinerete ai paesini più genuini con paesaggi incantevoli. Qui incontrerete persone del luogo socievoli, gentili e sempre pronte a dare un consiglio se per caso perdeste la strada.

Campi di loto, paesaggi incantevoli, ma soprattutto persone. Questo ha attirato il nostro sguardo ed è qui che il nostro viaggio ha iniziato a prendere forma.

Gli sguardi delle persone anziane ci sono rimasti nel cuore, ma l’emozione più forte è stata proprio quella di poter essere gli unici turisti a ‘vagabondare’ in questa zona e scoprire un’area rurale vera e per nulla artefatta.

Hoi An anziana
Anziana di Hoi An

Arrivare alle spiagge di Hoi An in bicicletta al tramonto

Un altro mezzo di trasporto che consigliamo di utilizzare è la bicicletta, sia all’interno della zona storica di Hoi An che per raggiungere la spiaggia di Ha My, considerata una delle spiagge più belle del Vietnam. In circa mezz’ora arriverete alla spiaggia lungo un percorso poco trafficato e pianeggiante.

Siamo arrivati verso le 6 del pomeriggio, quando c’erano pochi turisti e alcune persone del luogo.
Attraversata una piccola stradina, il paesaggio si apre davanti a noi con una spiaggia lunghissima di sabbia bianca, circondata a destra dalle montagne, mentre a sinistra si intravedeva lo skyline della vicina Da Nang. Abbiamo trovato anche le tipiche ‘barche tonde’ chiamate Tron Chai che la gente del posto utilizza per uscire in mare e pescare. Un paesaggio surreale, con una leggera nebbiolina all’orizzonte che rendeva l’atmosfera ancora più magica.

 

Elena, nostra compagna di viaggio, non ha resistito e ha voluto “sentire” l’acqua, spezzando la tavola che si profilava davanti a noi. Per noi è bastato sederci sulla spiaggia, respirare a pieni polmoni e dare l’ultimo saluto a questa incantevole cittadina, piccola e raccolta, che trasmette una realtà unica e introvabile in altre zone del Vietnam.

Cose assolutamente da sapere su Hoi An – Vietnam

Hoi An stradina del centro storicoPer poter attraversare il Ponte Coperto Giapponese dovrete acquistare il ticket (ad un costo di 120.000 Dong) che vi permetterà di vedere 5 luoghi storici all’interno della città. Il ponte stesso è considerato un monumento e quindi vi verrà ritirato un coupon del ticket di ingresso semplicemente per attraversarlo. Una volta pagato un passaggio potrete passare nuovamente durante il resto della giornata e in caso mostrare il biglietto comulativo.

Noleggiare uno scooter o una bicicletta oltre che economico è una soluzione comoda e veloce per vivere la città secondo i propri ritmi e a contatto con le persone del luogo.

Da non perdere The Hoi An Lantern Festival, che avviene ogni 14 giorni del calendario lunare.
Noi abbiamo visto un’anticipazione di questa festa e ci è particolarmente piaciuta. Tutta la città per una notte spegne l’elettricità e accende candele e lanterne per illuminare le vie del centro. Lungo il fiume vengono lasciate scivolare piccole lanterne, che portano con loro tante piccole speranze di chi le ha dolcemente appoggiate sul pelo dell’acqua.

Hoi An posa della lanterna
Posa della lanterna in acqua Hoi An
Hoi An viso
Bambina con lanterna di notte a Hoi An

 

Hoi An è una tappa da inserire in qualsiasi tour del Vietnam, vi rimarrà nel cuore la bellezza del centro della città con il suo vociare, il canto del gallo la mattina e le lanterne colorate, curate nei dettagli e fatte a mano con la seta e stecche di bambù abilmente cuciti insieme dagli artigiani vietnamiti.

 

Hoi An lanterne
Lanterne di un negozio a Hoi An
  • author's avatar

    By: Laura e Lorenzo

    Eccoci! Una bancaria creativa con un’innata voglia di scrivere e viaggiare. Un insegnante della scuola superiore alla ricerca dell’inquadratura perfetta con la sua reflex. Innamorati del mondo, cerchiamo sempre di trovare quel posticino, poco conosciuto, che rende il viaggio ancora più autentico ed inusuale!

  • author's avatar

Fai viaggiare il nostro racconto..

E tu cosa ne pensi?

4 thoughts on “Hoi An la città delle lanterne

  1. Marco ha detto:

    Bellissimo, sono sempre più convinto di dover visitare il Vietnam 🙂

  2. iviaggidiserendipity ha detto:

    Ciao Marco!! Davvero una meraviglia. Se vorrai consigli in futuro ci siamo. E invece noi non vediamo l’ora di seguirti in Perù altra meta imperdibile!

  3. gabriella ha detto:

    Sono davvero coinvolgenti, oltre che molto interessanti, le descrizioni di questi luoghi, accompagnate dalle bellissime immagini.
    Leggendo i vostri articoli si ha l’opportunità di condividere, per quanto possibile, le emozioni che state provando di fronte alla suggestiva bellezza dei paesaggi, alla ricchezza culturale e religiosa delle città e agli sguardi aperti e toccanti delle persone.
    Il tutto arricchito da utili informazioni storiche e da precise indicazioni e consigli.
    Bravi, continuate così. Buon proseguimento!

  4. iviaggidiserendipity ha detto:

    Grazie Gabriella! Ci fa sempre piacere ricevere i tuoi bellissimi commenti. Con i nostri articoli speriamo di riuscire a comunicare almeno una parte delle sensazioni che questo paese è in grado di trasmettere a chi ha la fortuna di viverlo viaggiando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *