Alla ricerca degli elefanti del deserto

Siamo in viaggio da solo 8 giorni e sembra di essere totalmente parte di questo mondo, fatto di paesaggi mozzafiato, animali in libertà e persone del luogo che permettono di farti entrare nella loro vita e “spiare” la loro quotidianità

La prossima meta che possiamo definire “urbanizzata” e in qualche modo simile alla nostre cittadine occidentali è Swakopmund, ma prima del nostro arrivo dobbiamo ancora macinare un po’ di chilometri e soprattutto vivere un pezzettino di Africa a noi sconosciuto.

On the way
On the way

Lasciata la zona del Kaokoland ci avventuriamo in una delle aree più remote dell’Africa australe: la valle di Hoanib!

Qui leoni, ghepardi ma anche orici, struzzi e sprinbok circolano liberamente alla ricerca di cibo e acqua.

Non ci troviamo nei grandi parchi naturali, dove gli animali sono liberi ma vivono in aree protette e la presenza dei rangers è costante, ora siamo nella natura più selvaggia ed incontrollata!

Non è facile incontrare gli elefanti del deserto e bisogna essere capaci di leggere nella sabbia le tracce del loro passaggio, ci sono volute alcune ore di strada o meglio di “fuori-strada” con emozionanti salite e discese sulle dune di sabbia e poco prima del tramonto quando ormai tutti gli sforzi sembravano vani … arriva lui: l’Elefante!

Elefante del deserto
Elefante del deserto

La maestosità di questo animale riesce a rendere la nostra presenza davvero insignificante, potrò sembrare banale nello scrivere questo ma sembra davvero di essere delle piccole formiche, basta un piccolo movimento e via… si rimane schiacciati o lanciati per aria!

L’attenzione in questi casi è sempre fondamentale e credo sia davvero importante visitare queste zone con qualcuno che realmente conosca i luoghi e le abitudini degli animali in libertà. E’ capitato ad alcuni turisti di non accorgersi della presenza di un elefante selvatico e inavvertitamente occupare il suo spazio … beh le conseguenze non sono state positive.

Ormai cotti dalla giornata trascorsa alla ricerca degli elefanti del deserto, con compreso un indimenticabile pranzo al sacco in mezzo alla natura, arriviamo nel nostro lodge: questa sera si dorme tranquilli!

Abbiamo pernottato al Fort Sesfontein (ecco il link www.fort-sesfontein.com), un antico forte trasformato in lodge, dove ci è sembrato di fare un tuffo nel passato e vivere in un vero fortino! Nonostante la stanchezza la sera siamo saliti sulla torretta della nostra stanza e qui, in assenza di luci e altri disturbi siamo rimasti avvolti dai suoni della natura e dalla presenza delle stelle, con la loro luce più forte che mai!

La Via Lattea
La Via Lattea

Driin driin … è ora di ripartire!

Non c’è tempo da perdere altri meravigliosi luoghi ci aspettano!

Organ Pipes
Le Organ Pipes
Un albero che si fa strada nella roccia

Raggiungiamo per primo il sito dove si trovano le “Organ Pipes” delle colonne di roccia che ricordano le canne di un grosso organo. Sono il risultato di una formazione geologica che milioni di anni fa si è solidificata prendendo questa forma.

Click – click e click per gli amanti delle linee c’è il set fotografico perfetto! Passeggiando nel letto del fiume si ha l’impressione che queste pietre si siano fatte strada da sole dal centro della terra e siano uscite allo scoperto quasi a voler raggiungere il cielo sopra di noi.

 

La Foresta Pietrificata

Proseguiamo con una passeggiata nella foresta pietrificata, dove si trovano piante diventate fossili che risalgono al periodo Paleozoico e che si sono conservate in ottimo stato fino ad oggi. Qui sono presenti anche delle piante considerate le specie vegetali più antiche al mondo, presenti ancora prima dell’arrivo dell’uomo.

Pianta millenaria
Pianta millenaria

Dedichiamo il resto della giornata alla visita delle incisioni rupestri lasciate dal popolo San, i Boscimani.
Anche se può sembrare un pochino più noioso, si rimane sempre incuriositi e colpiti nel poter osservare un disegno o come in questo caso delle incisioni rupestri lasciati dai nostri predecessori, con il desiderio di capire il messaggio che ci hanno voluto lasciare.

La guida, che ci ha accompagnato all’interno del sito, ha raccontato storie tramandate nei secoli, con magie, sogni e balli propiziatori a guidare i saggi del tempo alla scelta migliore per il loro futuro e quello dei loro discendenti.

Alla scoperte delle incisioni rupestri
Alla scoperte delle incisioni rupestri
  • author's avatar

    By: Laura e Lorenzo

    Eccoci! Una bancaria creativa con un’innata voglia di scrivere e viaggiare. Un insegnante della scuola superiore alla ricerca dell’inquadratura perfetta con la sua reflex. Innamorati del mondo, cerchiamo sempre di trovare quel posticino, poco conosciuto, che rende il viaggio ancora più autentico ed inusuale!

  • author's avatar

Fai viaggiare il nostro racconto..

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *